Tuesday, 26 March 2013

Rincorrendo l'Acqua Dura

Questo Marzo 2013 e' stato incredibilmente generoso per le quantita' di acqua che ci ha premurosamente indurito a dovere, e noi l'abbiamo doverosamente stanata qua' e la', anche se purtroppo mai abbastanza e con gli attrezzi in condizioni sempre deplorevoli! John Vidal del Guardian ci spiega che questa primavera gelata e' probabilmente dovuta allo scioglimento dei ghiacci artici che provoca a sua volta uno spostamento del Jet Stream con conseguente scaricamento di aria gelata sull'Europa. Interessante articolo qui: http://www.guardian.co.uk/environment/2013/mar/25/frozen-spring-arctic-sea-ice-loss.

Intanto siamo tornati sul Bianco a cercare acqua dura sulla Rebuffat-Terray alla Tour Ronde e su Ice is Nice, ma le nevicate abbondanti ci hanno respinto. Sotto la Tour Ronde ho cercato invano di superare la maledetta crepaccia terminale gonfia di neve fresca in rapido consolidamento, e poco e' mancato che mi tirassi giu' tutto il pendio per finire seppellito di cemento in quel buco. Un sordo assestamento del manto suggerisce ai miei nervi un veloce salto giu' per il pendio. Si scende a Chamonix e poi direzione Cogne per una salita flash con le frontali su Lillaz Gully in 1:30'. La nostra prima dose settimanale e' servita.
Quella notte ci recapitiamo davanti alla porta di un'amica arroccata a Gimillian, remoto paesino famoso per il delitto di Cogne..Abbastanza lugubre in assenza di sole! Svegliati tardissimo, pelliamo su per la Valnontey in cerca di qualcosa e finiamo su Voglie Effimere, un 3+/4 appena entrato in ombra che ci servira' un ghiaccio duro e spaccosissimo, l'ideale per i nostri attrezzi spuntati da lunghe vie di mixte: rimbalzano a ogni colpo! 


Cielo d'acciaio a Punta Helbronner.

La frontale di Rick su Lillaz Gully.

Io verso la fine. Shot: R. Di Ninni

L'ultimo tratto, tanto ghiaccio! Shot: R. Di Ninni

Voglie Effimere..

Su L2. Shot: R. Di Ninni

Gimillian con un po' di sole..

Successivamente capito nelle Orobie con Ale, Fede e Antonello per salire Occhio Malefico, un bellissimo 4+ in ambientone calcareo. Fa molto freddo e i miei soliti attrezzi rimbalzosi non regalando grandi esperienze. Ma un bel passaggio di mixte mi rincuora. 

Occhio Malefico.

Primo tiro bellissimo!

Tiro chiave: a sx 5/5+, a dx 4/4+. Affollamento da falesia! Shot: F. Guerini

Io appena prima di una noccata! Shot: A Monaci

Finalmente un po' di roccia! Shot: F. Guerini

Fede "dentro" l'abalacov.


Nel frattempo cominciano anche le uscite in falesia, e qualche 6c a vista mi motiva per le attivita' stagionali su roccia che lentamente arrivano. Ma di ghiaccio ce n'e' ancora tanto, allora con Babbo Powder partiamo per una due giorni da easy climbers nel suo super Synchro fine anni 80'. Un po' di roccia al Sasso Bianco sopra Chiavenna dove un 6c+ di fessura ad arco mi da' una bella batosta e il giorno dopo ad esplorare la val Febbraro sotto la neve, dove saliamo il Terzo Canale del Nido, un bel 4 che ci fara' ravanare come si deve con neve fresca e pesante..prima cascata per il Babbo!


La Babbomobile!

Nei pressi di Ca' Raseri.

Terzo Canale del Nido. Shot: D. Bimbi

Io su L1. Shot: D. Bimbi

Il Babbo sulla sua prima cascata..


Insomma, niente di interessante ma perlopiu' allenamenti in vista di una seconda stagione di misto in quota che sembra si presentera' come memorabile. Per ora ancora tanta neve, che con un po' di trasformazione dovrebbe nutrire tutti quegli infidi colatoi sul Monte Bianco e dintorni..aspettiamo pazienti!

2 comments:

  1. Don't understand a single word, but love the pix! Nice Bus as well :-) Mountainclimbing is much better then carbon trading! I admire your change in profession! Take care. Greetings from Vienna. Max

    ReplyDelete
  2. Thanks Max! Actually thinking about an english version too..need some extra time though! Haven't made this my profession yet but hopefully will.. someday! Drop a line if you pass by anytime! Ciao

    ReplyDelete